Posts Tagged ‘USA’

Gli Spectables, gli occhiali di Snapchat che permetteranno di registrare piccoli video dai dieci ai trenta secondi di durata, avendo le mani completamente libere, sono ufficialmente arrivati in Italia. Gli occhiali già negli Stati Uniti hanno impazzato, ed infatti ne sono già stati venduti circa 60.000 pezzi, per un ricavo di circa otto milioni di dollari.

Gli Spectacles non mostrano contenuti, non hanno un display, ma solo due videocamere agli angoli. Poi sono colorati, robusti, con un’aria da giocattolo; hanno anche lenti da sole di qualità sorprendentemente buona. Però non servono tanto a proteggersi dalla luce quanto a condividere pezzi della propria vita reale, trasformandoli in video da far girare su Snapchat.

Usa, il gruppo musicale italiano Soviet Soviet espulso dal Paese

Posted: 26th Febbraio 2017 by Giovanna in Musica
Tags:

Il gruppo italiano Soviet Soviet è stato espulso dagli Stati Uniti per aver cercato di esibirsi al SXSW, il festival musicale South by Southwest. Il gruppo è stato arrestato e ha poi trascorso una notte in carcere per “immigrazione illegale” prima di essere inviato in Italia nei giorni scorsi. I Soviet Soviet affermano di essere stati in possesso dei documenti necessari per esibirsi in una manifestazione gratuita.

“Siamo atterrati a Seattle il pomeriggio dell’8 marzo. Ci siamo presentati ai controlli passaporti muniti dell’Esta, della lettera della nostre etichetta americana (con la quale il proprietario della label dichiarava che avremmo avuto una serie di concerti solo a scopo promozionale e non percependo pagamento) e l’invito scritto del SxSw di Austin”, si legge nel comunicato dei Soviet Soviet su Facebook.

«Sarò il presidente di tutti gli americani». Sono le prime parole di Donald Trump dopo l’elezione a presidente degli Stati Uniti. Clinton «mi ha chiamato e si è congratulata con noi e io mi congratulo con lei per la sua campagna», è stato l’esordio di Trump nel discorso della vittoria sul palco allestito all’Hilton di New York.

donald-trump

Il candidato repubblicano ha poi aggiunto: «Ho fatto le congratulazioni a lei e alla sua famiglia per una campagna combattuta molto, molto duramente. L’ha combattuta molto bene. Hillary ha lavorato a lungo e duramente per tanto tempo, e noi abbiamo nei suoi confronti un grande debito, per il nostro paese».

pentagonoUn impiegato che usasse ancora i floppy disk nell’epoca del cloud diventerebbe in breve tempo lo zimbello dell’ufficio. È quindi una sorpresa piuttosto allarmante la notizia che al Pentagono utilizzano ancora tecnologia risalente agli anni ’80 e anche ’70. Secondo l’ultimo rapporto del Governamental Accountabiliuty Office (Gao), l’organismo del Congresso Usa che monitora il funzionamento degli uffici federali, tutte le operazioni che riguardano l’ombrello nucleare americano vengono coordinate da un computer Ibm degli anni ’70 e un floppy disk del tutto obsoleto.

Attrezzature con le quali il Dipartimento alla Difesa gestisce le funzioni relative al funzionamento di missili balistici, dei caccia bombardieri nucleari e degli aerei cisterna di supporto ai jet dell’aviazione. Il dipartimento dello “Strategic Automated Command and Control System” – si legge nel rapporto – ha uno dei dieci sistemi operativi più vecchi dell’amministrazione statunitense, molto indietro sul fronte dell’aggiornamento nel campo dell’information technology.

putin di caprioLeonardo Di Caprio interpreterà il presidente russo Vladimir Putin in un film dal titolo “Putin”, un thriller politico le cui riprese cominceranno quest’anno.

È quanto riporta la tv russa Dozhd. Uno dei dirigenti della casa di produzione Knights Bridge Entertainment, Valeri Saarian, ha anticipato che a breve sarà dato il via libera all’ultima versione del copione.

«Da funzionario del Kgb a primo ministro e presidente. Uomo-mito. Una visione della vita personale e della carriera di una delle persone più influenti al mondo», ha spiegato Saarian per dare un’idea della pellicola. Di Caprio, che quest’anno alla quinta nomination aspira a ottenere l’Oscar per la sua interpretazione in “The Revenant” del regista messicano Alejandro González Iñárritu, secondo quanto riferisce Saarian avrebbe già accettato il ruolo.

acciseSi mettano l’anima in pace, gli automobilisti. Perché se anche il prezzo del petrolio dovesse sfondare il suo minimo storico, che fu toccato il 10 dicembre 1998 quando le quotazioni del brent calarono a 9 dollari e 55 centesimi, mai e poi mai la benzina costerà meno di un euro al litro.

Sospettano i maligni che sia tutto un gioco delle compagnie petrolifere, lestissime a rincarare se il greggio sale e invece lentissime a tagliare se il greggio scende. Nel conto c’è da mettere pure questo, ad essere sinceri.

Ma la vera colpa ce l’hanno le tasse. Negli ultimi anni, con un processo carsico, sfuggito quindi all’attenzione di quasi tutti gli italiani, il gravame fiscale sui carburanti è salito in modo vertiginoso, inarrestabile e furbesco. Al punto che oggi le imposte rappresentano ben oltre i due terzi del costo alla pompa di un litro di gasolio.

patente smartphoneDopo la “smaterializzazione” del tagliando di assicurazione, nel prossimo futuro potrebbe accadere la stessa cosa alla tesserina della patente. Negli Stati Uniti e precisamente in Iowa, infatti, è infatti partita una sperimentazione per trasferire la driving licence sullo smartphone, con tutti i benefici correlati alla trasformazione digitale. I soggetti interessati da questo progetto sono quindici dipendenti pubblici, che hanno ricevuto la mDL – mobile Driving Licence – ovvero una app per iPhone che, oltre a mostrare la patente, permette di ruotare di 360 gradi la foto del patentato.

“Abbiamo creato questo programma perché le persone sono sempre più interessate alla tecnologia – ha spiegato Mark Lowe, Direttore della Iowa DOT’s Motor Vehicle Division, al sito specializzato americano Car and Driver – e già durante il 2016 aumenteremo il numero delle persone coinvolte nella sperimentazione”.

La serie del 1942, “Il volto del Fuhrer” (Der Fuehrer’s Face) è stato inserito in Russia nell’elenco delle pubblicazioni vietate poiché propagandano estremismo e nazismo. Il cartone animato è stato disegnato dagli studi Walt Disney e rappresenta una satira politica al regime hitleriano.

D.Duck

È stato usato dagli USA per la propaganda contro il nazismo. Il cartone è stato inserito nell’elenco delle pubblicazioni proibite (una specie di Indice stilato, e continuamente aggiornato, dal ministero della Giustizia russo) in seguito a un processo a carico di un cittadino russo 20enne che aveva postato la satira politica d’animazione in uno dei suoi account personali.

Trentuno ore stretti stretti, in piedi, nel campus dell’università, in un tenero abbraccio, con quella determinazione che li ha portati dritti nel Guinness dei primati. Alex e Amanda, due studenti ventenni dell’Iowa (Usa), amici per la pelle, hanno raggiunto il traguardo dell’abbraccio più lungo del mondo. Il loro è durato 31 ore, mentre gli amici intorno a loro li sostenevano con il tifo in ogni modo.

guinness abbraccio alex amanda

Amanda e Alex, che ci tengono a sottolineare di essere tra loro solo amici di lunga data, nel corso della prova da record, avevano solo cinque minuti per staccarsi e andare in bagno ogni ora, un hamburger per rifocillarsi e forza d’animo da vendere. Nel corso dell’abbraccio più lungo del mondo venivano monitorati anche i loro battiti cardiaci.

Più di venti milioni di dollari spesi dal governo degli Stati Uniti per provvedere ad assistenza di tipo previdenziale di oltre 130 persone sospettate di essere criminali nazisti. Queste persone sono riuscite a passare indisturbati tra le maglie della burocrazia americana installandosi nel Paese, alcuni da diversi decenni. Lo rivela un rapporto che verrà diffuso a giorni e di cui l’Associated Press ha preso visione.

nazisti

Tutto è partito proprio da un’inchiesta dell’Ap che ha innescato le verifiche dell’ente di controllo sulle attività previdenziali con la comparazione di informazioni provenienti da più fonti e da diverse agenzie federali americane, per arrivare a tracciare una “mappa” dai tratti inaspettati con una “utenza” oltre le aspettative di persone che si sospetta abbiano fatto parte delle SS, che si siano macchiati di crimini nazisti o che comunque abbiano partecipato alle atrocità commesse dal Terzo Reich durante la Seconda Guerra Mondiale.

arte pompeiCi sono anche tre affreschi del I secolo a.C., trafugati a Pompei nel 1957, tra le 25 straordinarie opere d’arte rubate consegnate dalle autorità Usa al termine di lunghe e complesse indagini condotte dai Carabinieri del Comando tutela patrimonio culturale in stretta collaborazione con l’Homeland Security Investigations – Immigration and Customs Enforcement (ICE).

I militari, in missione a New York per il rimpatrio di altre opere, hanno saputo di verifiche in corso sulla collezione privata di un magnate locale, in procinto di essere messa in vendita all’asta: l’ipotesi era che alcune delle opere potessero essere di provenienza illegale dall’Italia.

Grazie alla collaborazione dell’ICE, che ha fornito tutte le immagini fotografiche dei reperti, è stato possibile accertare che i tre affreschi – rappresentanti “un busto di giovane donna con un amorino sulle spalle”, “una figura maschile” e una “figura femminile con lungo mantello rosso” – erano ‘spariti’ il 26 giugno 1957 dall’ufficio Scavi della Soprintendenza Archeologica di Pompei ed inseriti nel Bollettino delle opere d’arte rubate edito dall’Arma.

Giggles, il maiale candidato sindaco in Usa

Posted: 19th Maggio 2015 by Giovanna in Press News
Tags: , , ,

Nella città di Flint, in Michigan, si è presentato un candidato sindaco molto particolare. La sua candidatura sta facendo il giro del mondo per il semplice fatto che Giggles, questo il suo nome, è un maiale ed è in corsa per la poltrona da primo cittadino.

giggles

Parecchi like sulla sua pagina di Facebook. Questa bizzarra iniziativa è stata ideata dal padrone come forma di protesta contro gli altri candidati “veri” dal passato indecoroso: il primo è stato condannato per omicidio mentre il secondo per guida in stato di ebbrezza.

disneylandSettanta casi di contagio di morbillo possono far sorridere, se si pensa a quanto sono grandi gli Stati Uniti. Ma se questi casi avvengono contemporaneamente sul territorio di sei stati diversi e anche in Messico, c’è da far pensare. E pensando e indagando, si è capito che tutto è cominciato a Disneyland, in California. Sarebbe partita da lì la nuova epidemia di morbillo che sta circolando negli USA in queste settimane. Una certezza tale che i gestori del grande parco divertimenti hanno deciso: non entra più nessuno se non è vaccinato contro il morbillo.

Purtroppo, il morbillo non è un gioco da ragazzi. Sembra una malattia da niente perchè colpisce prevalentemente i bambini e li ricopre di buffe macchioline rosse. Ma internamente, nell’organismo, lascia strascichi molto pesanti che possono affliggere gli organi anche per anni, dopo la guarigione.

dukeDuke è un cane, ha sette anni ed è stato eletto sindaco onorario di Cormorant, una piccola cittadina Usa nel Minnesota. Ha incassato una valanga di voti battendo l’altro candidato, proprietario di un negozio nella municipalità. Secondo quanto riferiscono i media locali, il cane rimarrà in carica un anno dopo la cerimonia di giuramento che si terrà sabato. Il suo salario? Un anno di cibo per cani donato da un negozio locale.

Duke non è il primo animale ad «occupare» un ufficio pubblico negli Usa. Stubbs il gatto è stato sindaco onorario di Talkeetna per 17 anni. Ed è pure sopravvissuto ad un «attentato» dopo essere stato attaccato da un cane nel 2013.