Posts Tagged ‘Ghana’

Non è l’esercizio fisico la chiave per controllare il peso, come si potrebbe essere portati a pensare, ma piuttosto altri fattori tra cui la dieta. L’attività fisica ha moltissimi benefici, che vanno dalla riduzione del rischio di malattie cardiache, diabete e cancro fino a un maggior benessere a livello mentale e le persone che la praticano vivono più a lungo e più in salute. Ma può essere collegata anche a un aumento dell’appetito, cosa che porta a mangiare di più per compensare o ad essere meno attivi nel corso della giornata.

Emerge da uno studio della Loyola University di Chicago, pubblicato su PeerJ, parte di una ricerca denominata Met (Modeling the Epidemiologic Transition Study). «I risultati indicano che l’attività fisica può non proteggere dall’aumento di peso» evidenzia l’autrice, Lara R. Dugas.

Per la ricerca sono state prese in esame 1944 persone, tra i 25 e i 40 anni, provenienti dagli Stati Uniti e da altri quattro Paesi: Ghana, Giamaica, Sudafrica e Seychelles. Per verificare il livello di attività fisica è stato chiesto loro di indossare un accelerometro per una settimana e sono stati misurati altri valori come peso, altezza e grasso corporeo all’inizio, dopo un anno e dopo due.

In Ghana la luce si accende giocando

Posted: 15th Marzo 2015 by Giovanna in Press News
Tags: ,

In Ghana l’elettricità si produce… giocando. In una scuola sull’isola di Pediatorkope, l’organizzazione no profit Empower Playgrounds ha installato una serie di altalene e giostrine capaci di generare energia grazie a delle turbine. In questo modo il divertimento dei bambini offre l’opportunità di portare la luce nelle abitazioni del Paese, dove ci sono continue interruzioni di corrente, a volte anche per giorni interi.

ghana

In Ghana la disponibilità di corrente elettrica è una vera e propria emergenza: nella maggior parte delle case la luce è un lusso. Una situazione, questa, che ha provocato l’isolamento socio-economico delle zone più remote del Paese, come l’isola di Pediatorkope. Un piccolo, significativo aiuto è però arrivato dal parco giochi smart che, grazie alle turbine installate sulle giostre, è ricaricare delle lampade a batteria. E più i bambini si divertono e giocano sulle giostrine, più le batterie si ricaricano.