Posts Tagged ‘Asia’

È stato ribattezzato dalla stampa internazionale «il datore di lavoro migliore del mondo» perché ha premiato i suoi 100 dipendenti con un viaggio «all-inclusive» alle Maldive. Chatri Sityodtong, patron quarantacinquenne di Evolve MMA (una catena di scuole di arti marziali di Singapore) ha speso circa 460 mila euro per portarli nell’arcipelago dell’Oceano Indiano e ricompensarli del loro duro lavoro che ha permesso all’azienda di registrare una crescita di oltre il 30% nel 2016.

Il boss è stato fedele allo slogan dell’azienda, che recita «Lavorare duro e poi divertirsi», e come mostra un video pubblicato su YouTube i dipendenti hanno alloggiato in alberghi a 5 stelle e non hanno speso neppure un centesimo per gli acquisti extra.

Babbo Natale non è sempre stato un vecchietto vestito di rosso che abita in Lapponia, insieme a elfi e renne. In principio era san Nicola, un severo vescovo diventato il più celebre dispensatore di doni al mondo, le cui reliquie (trafugate da una ciurma di marinai nel 1087) sono custodite nella cripta della Basilica di Bari e vengono celebrate il 6 dicembre.

Nicola nacque in Grecia attorno al 280 d.C. e fu nominato vescovo di Myra, cittadina romana dell’Asia Minore, nell’attuale Turchia, oggi chiamata Demre, dove ha vissuto gran parte della sua vita e dove tutt’oggi si trova la sua tomba. E’ stato un fiero difensore della fede cristiana: l’iconografia ha tramandato diverse sue immagini e alcune ricordano proprio le sembianze «commerciali» di Babbo Natale.

Il primo frutto è nato qui. La mela di Adamo ed Eva deve essere stata lei, quel grande pomo dalla buccia rossa che ancora oggi cade dalle piante alte fino a trenta metri nella «Foresta dei meli selvatici del Tien Shan» in Kazakistan, sulla Via della Seta.

frutteto kazakistan

Un frutteto-foresta che visto dall’alto, durante la stagione della fioritura, assomiglia molto all’idea che abbiamo del Paradiso Terrestre. Ma quello che possiamo vedere oggi non sono che frammenti dell’immensa e antica foresta di meli (alcune di queste piante hanno 350 anni), che milioni di anni fa nel Terziario era la culla delle piante originarie del frutto che ha accompagnato miti, leggende e favole nella storia dell’uomo.

Hello_KittySe anche voi siete cresciuti con la convinzione che Hello Kitty fosse una deliziosa gattina, la delusione non potrebbe essere più cocente. Perché in realtà il personaggio nato dalla matita della designer Yuko Shimizu nel 1974 e prodotto dall’azienda giapponese Sanrio non è affatto la dolce micetta senza bocca e con un fiocco rosso sopra all’orecchio sinistro che campeggia su migliaia di gadget.

Ma nemmeno una ragazzina inglese di nome Kitty White, figlia di George e Mary, nata sotto il segno dello Scorpione, amante delle torte di mele, con una sorella gemella di nome Mimmy e un gatto chiamato Charmmy Kitty, come sostiene l’antropologa Christine R.Yano, curatrice della mostra «Hello! Exploring the Supercute World of Hello Kitty» che aprirà il prossimo 11 ottobre al Japanese American National Museum, in un articolo sul Los Angeles Times .