Archive for Luglio, 2017

“Chi l’ha detto che i videogiochi sono dannosi?” A parlare è Don Patrizio Coppola, “cappellano rock”, un prete che va in tv a parlare ai fedeli col sogno di modernizzare la Chiesa, anche grazie alla tecnologia. Don Patrizio, nato ad Avellino e tifoso sfegatato della Juventus, fin da bambino è stato un appassionato di calcio e videogiochi, tanto che ancora oggi confessa di giocare a Fifa con la sua PlayStation nelle pause della missione di evangelizzazione e carità cristiana che compie quotidianamente.

Lui, che vive la sua giornata tra i malati dell’ospedale di Solofra, in Irpinia, ha deciso di far incontrare le sue passioni – la religione e la tecnologia – per dare una possibilità ai tanti giovani che non riescono a trovare lavoro, fondando la prima università dei videogiochi. Idea che, realizzata da un parroco e non da un guru della Silicon Valley, risulta quantomeno singolare.

La modella saudita Khulood è ricercata dalla polizia del suo paese per avere gravemente offeso la decenza pubblica e violato la relativa legge: è accusata di avere camminato in un luogo pubblico indossando una minigonna invece del lungo abito nero imposto alle donne, l’abaya, abbinato al velo. A “incastrarla” c’è il video che lei stessa ha girato e condiviso in rete, video che la mostra mentre fa una innocente passeggiata all’interno del sito storico di Ushaiqer, un forte che si trova a 155 chilometri da Riad.

Il Comitato per la difesa della virtù e la prevenzione del vizio ha avviato una indagine che coinvolge “le autorità competenti”, in una provincia, quella di Najd, che è la casa principale del wahhabismo, l’Islam più intransigente e che rispetta ancora in maniera rigidissima la sharia. Nel frattempo che le autorità chiariscano la posizione della donna, si è infiammata la polemica sul social network tra i suoi difensori e i sostenitori della legge vigente ultraconservatrice.

Kingsman un’agenzia di intelligence internazionale e indipendente, ai massimi livelli di discrezione, il cui obiettivo primario è garantire la sicurezza nel mondo. In Kingsman: Il Cerchio d’oro i nostri eroi si trovano a dover fronteggiare una nuova sfida.

Quando il loro quartier generale viene distrutto e il mondo è tenuto in ostaggio, la loro missione li porta a scoprire un’organizzazione di spie alleata, basata negli Stati Uniti, chiamata Statesman e precedente alla formazione dei Kingsmen. In una nuova avventura che testerà la forza e l’arguzia degli agenti ai limiti estremi, queste due organizzazioni d’elite si uniranno per combattere contro il nemico comune per salvare il mondo …

I blog compiono venti anni

Posted: 26th Luglio 2017 by Giovanna in Tecnologia
Tags: , , , ,

Il 18 luglio 1997 un fiocco azzurro veniva appeso alla porta del digitale: nasceva il blog.

Questa data è stata scelta come nascita simbolica del blog ma, in realtà, si riferisce allo sviluppo, da parte dello statunitense Dave Winer, del software che permise la prima pubblicazione di questa sorta di diario online sul web.

Il primo blog è stato effettivamente pubblicato il 23 dicembre 1997 grazie a Jorn Barger, un commerciante americano appassionato di caccia che decise di aprire una pagina personale per condividere i risultati delle sue ricerche sul web riguardo al suo hobby. Negli Usa il blog ha riscosso un gran successo: da privilegio esclusivo di università e centri di ricerca, si è evoluto fino a diventare alla portata di tutti gli utenti.

Semmai qualche vegano avesse intenzione di entrare in un McDonald’s (nel mondo) per mangiare una porzione di patatine, è meglio che ci pensi due volte prima di tradire involontariamente i propri princìpi. Proprio così, perché nella ricetta del più adorato dei classici della celebre catena di fast food c’è il latte.

Non come siamo abituati a pensarlo noi, ovviamente, ma sotto forma idrolizzata e, insieme al grano idrolizzato, costituisce uno degli ingredienti principali della fase pre frittura. E non è finita: tra gli ingredienti segreti c’è anche “l’aroma di carne di manzo” e ben sette diversi tipi di olio.

Batman e Harley Quinn

Posted: 23rd Luglio 2017 by eXpLoIt in Cinema
Tags:

In questa nuova avventura, Batman e Nightwing sono costretti con riluttanza ad allearsi con Harley Quinn per salvare l’umanità dai malvagi piani di Poison Ivy e Jason Woodrue, i quali vogliono eliminare l’umanità dalla Terra per salvare il pianeta.

La pazienza di Batman sarà messa a dura prova dall’imprevedibile e inaffidabile Harley, molto amica di Poison Ivy, durante un viaggio pieno di insidie e ostacoli.

La copia del disco “Double Fantasy”, che John Lennon firmò al suo assassino poche ore prima di morire a New York, è stata messa in vendita al prezzo di un milione e mezzo di dollari (1,3 milioni di euro) dalla Casa Moments in Time, specializzata nel commercio di manoscritti, autografi e foto autografate.

Il venticinquenne Mark David Chapman, uno squilibrato mentale, uccise il musicista con quattro colpi di pistola di fronte all’ingresso del Dakota Building di New York, la sera dell’8 dicembre 1980, quando Lennon rincasava con la moglie. Cinque ore prima, nello stesso posto, il giovane si era presentato all’ex Beatles mentre stava uscendo, con l’album “Double Fantasy”, per stringergli la mano e farsi autografare la cover.

Ricercatori del Progetto Micius, il cui nome deriva dal satellite cinese lanciato in orbita lo scorso anno, sono riusciti a teletrasportare quantisticamente un fotone dalla Terra al dispositivo orbitante, quando quest’ultimo si trovava a un’altezza di 500 chilometri rispetto alla stazione da cui è partito il segnale.

Benché possa apparire curioso, a rappresentare il dato eccezionale è proprio la distanza, dato che il fenomeno del cosiddetto entanglement quantistico è ben noto agli scienziati: da anni, infatti, si “teletrasportano” particelle nei laboratori di tutto il mondo. Sino ad oggi, tuttavia, nessuno era riuscito a raggiungere una simile distanza, sebbene nelle scorse settimane gli stessi ricercatori avevano raggiunto i 1200 chilometri sfruttando la divisione dei segnali.

Napoli inserita tra i «most dangerous corners of Earth», i posti più pericolosi del pianeta. È l’inglese The Sun – con tanto di infografica – a piazzare la città del Golfo sulla poco felice mappa mondiale del crimine con tanto di simbolino rosso degli omicidi e verde della droga.

Le altre città incluse sulla «cartina» sono Raqqa (capitale dell’Isis in Siria), Caracas, Groszny, Mogadiscio, Manila, St. Louis, Kiev, Perth, Karachi e San Pedro Sula. Una top ten borderline anche se con Napoli sono 11 città: si può immaginare l’ex-aequo con un altro posto di frontiera. Scherzi a parte, per il tabloid il capoluogo campano primeggia in negativo sul continente europeo.