Archive for Marzo, 2017

A partire dal 15 giugno 2017, chi viaggerà nell’Ue pagherà chiamate, sms e navigazione su Internet esattamente come a casa, ma con qualche eccezione.

Ad aggiungere concretezza all’iter legislativo per l’imminente rivoluzione sul roaming, sono le linee guida pubblicate questa settimana dall’autorità europea dei regolatori Tlc Berec, un documento di una quarantina di pagine in cui si entra nel vivo della materia, facendo il punto in modo dettagliato anche sulle regole per valutare le eccezioni, ovvero, “la politica del giusto utilizzo”, quindi per evitare gli abusi, e la richiesta di opt-out, per il massimo di un anno, da parte di un operatore, su cui comunque avrà l’ultima parola il regolatore nazionale.

Diana, principessa delle Amazzoni, è stata cresciuta su un’isola protetta dal mondo e addestrata per essere una combattente invincibile. Dopo che un pilota americano, Steve Trevor, precipita sull’isola e le racconta di una guerra mondiale che sta accadendo tra gli uomini, Diana decide di lasciare la sua patria per tentare di fermare il conflitto.

Al cinema da giugno 2017

Una scuola inclusiva, che ha intrapreso “una cammino di profonda innovazione”, che ha investito sulla formazione degli insegnanti, sul superamento del gap tecnologico utilizzando le opportunità dei linguaggi digitali, sul raccordo con il mondo del lavoro attraverso l’alternanza. La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, interviene nel dibattito nato dalla pubblicazione dei dati dell’Ocse con un articolo “Innovazione e qualificazione della scuola italiana: a che punto siamo?”, nel quale traccia un bilancio di quanto fatto e quanto resta da fare.

“I dati Ocse, guardati in profondità – sottolinea la Fedeli – ci dicono che le pari opportunità garantite fino agli anni dell’obbligo, si perdono successivamente”. Urge perciò, scrive la titolare dell’Istruzione, continuare ad investire.

Con la sua videocamera aerea, Leone ha sorvolato la zona regalando un’inedita visione della costa salentina, immortalando questo isolotto in località L’Approdo, a qualche centinaio di metri da torre Chianca.

Un pezzo di terra già conosciuto, ma non per il suo particolare perimetro segnato dalle onde.

Si tratterebbe infatti dello Scoglio della malva, vicino a cui il 12 gennaio del 1932 il pescatore Raffaele Colelli di Porto Cesareo, assieme al fratello Chicco e all’amico Eupremio Alemanno, recuperò con la sua rete una statuetta di Thot, divinità egizia a forma di scimmia, oggi custodita nel Museo Archeologico Nazionale di Taranto. Inutile dire che l’isolotto a forma di cuore diventerà il protagonista dell’estate salentina: la distanza da riva è di circa cento metri e si può raggiungere anche a nuoto, o in canotto.

Dopo la pubblicazione del decreto che ha prorogato dal 31 marzo al prossimo 21 aprile il termine per aderire alla definizione agevolata, i ritmi della rottamazione delle cartelle esattoriali procedono incessantemente. Ed è per questo che non solo Equitalia ha annunciato di prolungare l’orario di apertura degli sportelli anche nel pomeriggio ma ha anche messo a disposizione un servizio online, Contotax, che permette al contribuente di monitorare la sua posizione.

Il calcolatore digitale, come riporta la Repubblica, permette di fare un “estratto conto” dei propri debiti con il Fisco, e di simulare anche le eventuali rate, per verificare se sono sostenibili. Entrando nell’area riservata del sito di Equitalia(alla quale si accede con le credenziali fornite dall’Inps o dall’Agenzia delle Entrate) si ha un quadro completo dei propri debiti con l’Agenzia delle Entrate (che costituiscono il grosso delle cartelle da rottamare, circa il 70% dei crediti dei contribuenti entrati nell’operazione), l’Inps, le Regioni o i Comuni.

Dalla ricerca emerge che è grazie agli stranieri che il bilancio del turismo italiano resta positivo anche se ra il 2001 e il 2016 abbiamo perso 45 miliardi di euro a causa dei soggiorni più brevi:

  • Turisti stranieri in Italia cresciuti +1% nel 2016 (rispetto al 2015), fino a toccare il tetto di 56 milioni;
  • Tra il 2001 e il 2016 gli arrivi segnano +55% e le presenze +35%;
  • Stranieri soggiornano meno (da 4,1 giorni del 2001 a 3,6 giorni nel 2016);
  • Spendono meno (661 euro nel 2016 contro i 1.034 nel 2001, pari a -36%);

“Il fantasma di Verdi? Certo, qui ce ne sono tanti in giro. Il maestro aveva fama di grande donnaiolo e di possibili discendenti naturali che gli assomigliano se ne vedono parecchi …” scherza Marzia Marchesi, assessora allo sviluppo. I concittadini del celebre compositore se la ridono.

La leggenda del fantasma di Verdi, che ogni tanto qualcuno dice di aver avvistato nella nebbia della Bassa parmense, ora in fiore e odorosa di concime, è vecchia di oltre vent’anni. Ma delle 24 segnalazioni “ufficiali” dal 1993, ben otto, tu guarda, si contano negli ultimi due giorni: da quando cioè La Gazzetta di Parma ha pubblicato il numero della National Ghost Uncover, l’associazione degli acchiappafantasmi italiani che martedì terranno una conferenza stampa, con tanto di tuta bianca stile film, per illustrare i risultati delle loro ricerche sul campo, al Bar Centrale in piazza Verdi – ovviamente – dove, assicurano i “ghostbuster”, l’ectoplasma dell’amato Peppino si sarebbe manifestato recentemente nelle due apparizioni più “credibili”.

Si dice che alle Kerguelen non passi giorno senza pioggia, ma neppure senza sole. In quanti possono vantarci di averci messo piede almeno una volta nella vita? Escludendo gli scienziati e i meteorologi che oggi ci lavorano, a dare un aiutino è il soprannome che è stato dato a questo arcipelago dell’Oceano Indiano: The Desolation Islands, le isole della desolazione.

Nonostante la sorprendente natura selvaggia, il mare cristallino e le formazioni rocciose degne da libro fantasy, nei secoli l’isola di Kerguelen non ha perso il nomignolo settecentesco. Forse proprio perché tutt’oggi può essere annoverata fra i pochi posti al mondo quasi impossibili da raggiungere.