Archive for Marzo, 2014

Esplora il significato del termine: La domanda pare scontata: perché nessuno ci è mai arrivato prima? L’idea è banale, al tempo stesso geniale. Oltretutto: potrebbe far risparmiare centinaia di milioni di dollari, o euro, alle casse statali. Il protagonista, diventato una celebrità in Rete dopo un’intervista alla Cnn, è un giovanissimo studente della Pennsylvania: Suvir Mirchandani, 14 anni, di origine indiana. Cosa dice il ragazzo: se i governi di Washington e degli stati federali stampassero tutti i documenti in «Garamond» (al posto del carattere «Times New Roman»), taglierebbero enormemente le spese per l’inchiostro. In soldoni: quasi 400 milioni di dollari, all’anno.

Font

Il colpo di genio, ma forse è il caso di dire il buon senso, arriva quando Suvir passa dalle elementari alle medie. Il ragazzo di Pittsburgh si accorge che il numero di fotocopie distribuite nella sua scuola aumenta inesorabilmente. Fa due conti e scopre che l’inchiostro per una stampante Hewlett- Packard costa 75 dollari l’oncia (circa 28,35 grammi), «due volte il profumo francese» Chanel Nº 5. Tutto nasce da un progetto scolastico per ridurre gli sprechi e far risparmiare soldi alla sua Dorseyville Middle School. Fotocopiare le pagine fronte-retro fa risparmiare carta, è vero. Inoltre, è un contributo importante all’ambiente. Ma come ridurre le immense spese per l’inchiostro? La soluzione: non tutti i font sono uguali.

Il cubo di Rubik compie 40 anni

Posted: 30th Marzo 2014 by Giovanna in Scienze
Tags: ,

È il rompicapo più famoso del mondo e oggi festeggia i suoi primi 40 anni. Il cubo di Rubik, nove quadrati colorati per ciascuna faccia, ha fatto impazzire intere generazioni impegnati a far comparire il colore in ogni lato. Nato da un’intuizione dell’architetto ungherese Erno Rubik, papà del cubo che ha preso il suo nome, oggi ha festeggiato con una torta e il presidente della Commissione europea a Bruxelles il suo 40° anniversario

Cubo-di-Rubik

Giorgia – Non mi ami

Posted: 30th Marzo 2014 by eXpLoIt in Musica
Tags: ,

Ecco l’app “SOS Stalking”

Posted: 30th Marzo 2014 by Giovanna in Cronaca
Tags: , , ,

Arriva la app gratuita `Sos stalking` che permette alla vittima di difendersi dalle molestie. L’applicazione per smartphone nata dalla collaborazione fra l`associazione SOS Stalking e la Provincia di Milano, aiuta la vittima a geolocalizzarsi e a individuare i centri più vicini per sporgere denuncia.

sos stalking

“Con questa app siamo fermamente convinti di aver fatto un passo avanti nella lotta contro le violenze di genere.

Siamo orgogliosi che l`Italia sia il primo Paese ad avere introdotto questa nuova forma di prevenzione e faremo il possibile per curarne futuri sviluppi e aggiornamenti”, dice l`avvocato Lorenzo Puglisi, presidente dell`associazione SOS Stalking, che ha anche ideato l’app.

Domenica mattina alle due, puntuale come ogni anno nell’ultima domenica di marzo, torna l’ora legale.
Una storia lunga, che risale addirittura al ‘700 …

spazio_ico

All’inizio, infatti, l’idea venne a Benjamin Franklin (1706-1790) per motivi di risparmio energetico, ma nessuno gli prestò particolare attenzione in un’epoca in cui l’industrializzazione era ancora agli albori. Andò meglio al britannico William Willet: siamo agli inizi del Novecento e l’industrializzazione del paese fece sì che nel 1916 la Camera dei Comuni diede il via libera all’ora legale che si chiamava British Summer Time.

DAL 31 LUGLIO AL CINEMA

I confini del Sistema solare vanno ridisegnati: due astronomi americani hanno scoperto un nuovo pianeta, nano, che è stato battezzato “2012 VP113”. Il piccolo corpo celeste viaggia su un’orbita il cui punto più vicino alla nostra stella è circa 80 volte l’Unità Astronomica (Ua), ossia la distanza tra la Terra e il Sole. Il nuovo pianeta è stato individuato da Chadwick Trujillo e Scott Sheppard e alla sua scoperta è stato dedicato un articolo da Nature.

pianeta_2012_vp113

Shigeru-BanNell’anno che la Biennale di Venezia dedica all’architettura e ai suoi fondamentali «per ripercorrere la storia della modernità negli ultimi 100 anni», il Pritzker premia ancora una volta il Giappone (che così pareggia i conti con gli Stati Uniti, sette a sette): il «Nobel per l’architettura» assegnato ieri a Shigeru Ban conferma la qualità e la storia di una scuola, quella nipponica appunto.

Una lezione che, nella motivazione della giuria, ha interpretato «come un vero e proprio contributo al bene dell’umanità». Shigeru Ban (nato a Tokyo il 5 agosto 1957) dopo la laurea nel 1984 e un apprendistato da Arata Isozaki, diventa famoso soprattutto per le ricerche nel campo delle tensostrutture, specialmente nella loro realizzazione attraverso materiali economici come il cartone o il bambù. E in situazioni di emergenza, come per il terremoto di Kobe del 1995, quando ideò piccole abitazioni di 16 metri quadrati, con pareti fatte da tubi di cartone e fondazioni costituite da cassette per bottiglie di birra, riempite con sabbia; o come per il progetto della sede del Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila dopo il terremoto del 2009.

The Voice – Suor Cristina Scuccia

Posted: 26th Marzo 2014 by eXpLoIt in TV
Tags: , ,

È una città …

Posted: 25th Marzo 2014 by Giovanna in Pensieri & Parole
Tags:
love_magic.psd

love_magic.psd

 
È una città dove regna l’amore:
entra in questo incantesimo!
 

Imadeddin Nesimi

 

Il tenente William Cage è un ufficiale che non ha mai partecipato neppure a un giorno di combattimento quando viene inviato senza tanti complimenti a compiere una missione suicida. Ucciso in pochi minuti, incredibilmente Cage si risveglia ed è costretto a combattere e a morire ancora e ancora, in un continuo loop temporale.

Ma a ogni scontro Cage diventa sempre più abile nell’affrontare il nemico, insieme alla combattente delle Forze Speciali Rita Vrataski. Mentre Cage e Rita continuano la lotta contro gli alieni, la ripetizione di ogni battaglia li fa avvicinare sempre più alla soluzione per annientare il nemico.