Archive for the ‘Olimpiadi’ Category

I Giochi olimpici moderni sono stati caratterizzati non solo dalle vittorie e dai record stabiliti dagli atleti, ma anche da molti episodi che hanno avuto un significato diverso da quello sportivo e che hanno influenzato gli avvenimenti del periodo in cui sono successi.

giochi-olimpici

Fatti del genere accaddero per esempio ai Giochi olimpici del 1936, organizzati dalla Germania nazista, o nelle Olimpiadi boicottate dai due paesi più importanti dell’epoca, Stati Uniti e Unione Sovietica, per via della Guerra fredda.

A sei giorni dalla fine delle gare di Rio 2016, le medaglie conquistate dall’Italia sono 23, suddivise in 8 ori – l’ultimo conquistato ieri da Elia Viviani -, 9 argenti, e 6 bronzi. Questo significa che, attualmente, i premi che devono essere elargiti dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano corrispondono a 2 milioni e 75mila euro.

Oro-Rio-2016

Per chi raggiunge il gradino più alto del podio è previsto, infatti, un importo corrisposto di 150mila euro lordi, 10mila in più rispetto a Londra 2012. La medaglia d’argento viene corrisposta con 75mila euro e il bronzo 50mila. Secondo gli obiettivi di 25 medaglie, l’Italia è in piena tabella di marcia.

costume ginnasta

Se seguite le gare di ginnastica artistica è probabile che vi siate accorti che sui body delle ginnaste – quei vestitini simili a costumi da bagno ma con le maniche lunghe – ci sono sempre più brillantini. La cosa è particolarmente vera per le atlete della squadra statunitense, e il New York Times ha spiegato a cosa sia dovuto il cambiamento e ha ricostruito la storia dei costumi delle ginnaste negli ultimi 40 anni. L’aumento dei brillantini sui body delle atlete – spiega il New York Times – è dovuto in gran parte ai gusti e alle scelte delle atlete e delle direttrici tecniche delle squadre di ginnastica artistica, ma anche al fatto che la vistosità dei body aiuta a vedere meglio le ginnaste e le loro prestazioni all’interno dei grandi stadi e al modo in cui è cambiato lo sport, che è sempre più fisico e meno “artistico”.

I body non sono sempre stati luccicanti e coperti di brillantini. Su quello con cui Nadia Comaneci vinse tre medaglie d’oro alle Olimpiadi di Montreal del 1976 diventando famosa in tutto il mondo non c’era niente di brillante: il body era molto semplice, bianco con tre strisce dei colori della bandiera della Romania – blu, giallo e rosso – ai lati. All’epoca i body erano fatti di poliestere o di altri tessuti elasticizzati ma che a differenza di quelli moderni rimanevano un po’ più larghi. Solo all’inizio degli anni Ottanta si cominciò a realizzarli usando l’elastam, la fibra sintetica di poliuretano che comunemente viene chiamata Lycra, dal marchio di uno dei produttori più famosi.

fabio-basile-oro-rio-de-janeiroUno strepitoso Fabio Basile demolisce tutti gli avversari e si prende l’oro nella categoria 66 kg del judo maschile. E’ il primo oro azzurro a Rio 2016, ma soprattutto si tratta della 200esima medaglia più preziosa nella storia olimpica dell’Italia: percorso netto per il piemontese, nella finale con il coreano An è decisivo un ippon. E dal judo arriva anche l’argento nei 52 kg femminili di Odette Giuffrida, sconfitta dalla kosovara Kelmendi in finale.

Straordinario Fabio Basile. Il judoka piemontese travolge ogni avversario partendo dai sedicesimi e va a prendersi un oro storico per i colori italiani: doveva essere Rossella Fiamingo a mettersi al collo per la 200esima volta il metallo più prezioso, gli appassionati azzurri hanno dovuto aspettare 24 ore.

Sotto i colpi di Basile cadono il tedesco Seidl, l’azero Shikhalizada, il mongolo Davaadorj e poi lo sloveno Gomboc. E’ proprio la semifinale il match più complicato, risolto solo grazie alle penalità assegnate all’avversario dell’azzurro. La finale contro il coreano Baul An è invece senza storia: Basile la risolve dopo pochi secondi con un ippon, il colpo alla vita e mossa fatale dell’arte marziale. Urlo folle alla fine del match per il judoka piemontese, che già in precedenza aveva esaltato con il suo talento la Carioca Arena 2, portando dalla sua parte tutto il pubblico brasiliano.

toilette sochiBufera su Twitter per la foto di un’originale toilette a due piazze in uno degli impianti olimpici di Sochi.

A pubblicarla è stato il corrispondente della Bbc a Mosca Steve Rosenberg. Scattata nel bagno maschile del Centro per il biathlon della cittadina sul Mar Nero che dal 7 febbraio ospiterà le Olimpiadi, è stata ritwittata anche dal leader d’opposizione Alexei Navalny, che si è chiesto come siano stati spesi i 50 miliardi di dollari che si dice siano costati i primi giochi invernali in Russia.

L’immagine ha causato incredulità, ilarità e le inevitabili battute sul recente dibattito sui diritti dei gay in Russia.

Una pubblicità potrebbe costare a Michael Phelps le medaglie di Londra 2012. L’atleta americano infatti avrebbe fatto il testimonial di Louis Vuitton.

E fin qui non c’è niente di irregolare, ma, secondo il Mail on Sunday il plurimedagliato nuotatore potrebbe aver violato la regola 40 del manuale del Cio secondo cui nessun atleta può partecipare a operazioni di marketing non olimpiche durante i giochi e per un periodo definito a conclusione delle Olimpiadi.

Cala il sipario … Londra 2012 facciamo un pò di somme !

– Tiro con l’arco: Oro a squadre (Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e Michele Frangilli)

Scherma: Argento sciabola individuale maschile (Diego Occhiuzzi); Bronzo nella sciabola a squadre maschile (Aldo Montano, Luigi Tarantino, Diego Occhiuzzi e Luigi Samele); Oro nel fioretto a squadre uomini (Giorgio Avola, Andrea Cassarà, Andrea Baldini e Valerio Aspromonte) – Oro, argento e bronzo fioretto individuale donne (Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali e Oro nel fioretto a squadre donne.

– Boxe: Bronzo nei pesi leggeri (Vincenzo Mangiacapre); Argento nei pesi massimi (Clemente Russo); Argento nei supermassimi (Roberto Cammarelle)

Argento nella pallanuoto e l’Italia vola a quota 28 medaglie !

L’oro va alla Croazia: verdetto amaro, ma giusto, finisce 8-6, a fra quattro anni a Rio !!!

[Foto: adnkronos.com]

Medaglia d’argento per Roberto Cammarelle nei Pesi Supermassimi di pugilato alle Olimpiadi di Londra 2012. Il 32enne pugile di Cinisello Balsamo è stato sconfitto in finale dal britannico Anthony Joshua

L’azzurro ha vinto le prime due riprese e ha perso la terza: il punteggio finale è stato di 18-18 e a decretare la vittoria del pugile di casa è stata la giuria. Il verdetto, tuttavia, non è stato digerito dallo staff tecnico del pugile azzurro che ha presentato ricorso

(Foto: news24)

Medaglia di bronzo per le azzurre della ritmica !

Le ragazze di Emanuela Maccarani tornano sul podio dopo Atene 2004, una gara veramente fantastica, qualche piccola imperfezione secondo i giudici, ma per noi da casa “siete state splendide ragazze” !

[Foto: ecodellosport.it]

Una gara pazzesca, vince il ceco Jaroslav Kulhavý,
argento per lo svizzero Nino Schurter, bronzo per il nostro azzurro !

Marco Aurelio Fontana, in corsa per l’oro, ha perso il sellino della bici a poche centinaia di metri dal traguardo riuscendo eroicamente a conquistare il bronzo !

(Foto: Getty Images da sportlive.it)

Bronzo per il volley maschile

Posted: 12th Agosto 2012 by eXpLoIt in Londra 2012, Olimpiadi, Sport
Tags: , ,

La nazionale italiana di pallavolo maschile ha vinto la medaglia di bronzo
battendo in finale per il terzo posto la Bulgaria

Punti set: 3-1 (25-19, 23-25, 25-22, 25-21)

[Foto: eurosport.yahoo.com]

Molfetta è oro nel Taekwondo

Posted: 12th Agosto 2012 by eXpLoIt in Londra 2012, Olimpiadi, Sport
Tags: , ,

Carlo Molfetta è campione olimpico della categoria +80 kg del taekwondo !

Un combattimento incredibile, con il cuore e la grinta di un campione, dopo i tre tempi regolamentari il risultato era di 9-9, allora subentra quello supplementare, che prevede il principio del golden point, ma anche questo non basta a decretare il vincitore, sono i giudici a dargli la vittoria !

[Foto: qn.quotidiano.net]