Archive for the ‘Foto d’autore’ Category

Un orso in pessime condizioni, seduto mentre rovista tra i rifiuti in fiamme di una discarica a cielo aperto alla ricerca di cibo. Lo scatto realizzato da Troy Moth, fotografo canadese, colpisce per la crudezza dell’immagine. Tanto che il fotografo, quando si trovò per la prima volta di fronte a un panorama così desolante, non ebbe il coraggio di immortalare la scena.

“Una volta arrivato in quel luogo incredibile non riuscii a scattare”, ha spiegato. “Il giorno dopo decisi di tornare, ero più preparato ad affrontare quella situazione”. Moth si trovava in una comunità remota dell’Ontario, in Canada, per girare un documentario. Davanti a lui un’intera vallata disegnata con toni apocalittici: una natura selvaggia invasa da rifiuti umani. Nel mezzo un orso, seduto. “Ho pianto quando ho scattato la foto, ho pianto quando ci ho lavorato.

StampaL’universo femminile è il tema della mostra di Giuseppe Leone che si inaugura domenica 4 alle 18.30 presso la Galleria Lo Magno. La mostra, curata da Giuseppe Lo Magno e Viviana Haddad, propone un’ampia collezione di foto, realizzate in un lungo arco temporale (dal 1968 al 2015) dedicate tutte alla figura muliebre, all’erotismo, alla sensualità femminile.

«Scatto dopo scatto – racconta il fotografo ragusano – ho cercato di raccontare la donna, lontano dai cliché: il mio interesse non è mai stato legato alla rappresentazione degli amori, delle ambiguità, delle contraddizioni umorali e passionali, espressioni fuorvianti tipiche del raccontare la donna nell’attuale contesto dei cambiamenti sociali. Il mio è uno sguardo carezzevole, che ricerca la bellezza femminile nel suo vivere quotidiano; nell’incedere travolgente e nel vortice sottile dell’erotismo, ne ho colto la sensuale gestualità, le movenze che sprigionano la delicata passionalità».

L’autore ha selezionato e propone una serie di foto realizzate in quasi 50 anni di attività: «Intorno agli anni ’60 nascono le prime fotografie –spiega- e da allora fino ad oggi la mia ricerca non si è fermata. Dalla vestizione della sposa, agli scatti rubati, dalle immagini costruite seguendo l’incedere della mia fantasia, dalle lucciole, adescatrice o gioconde, alle dormienti, colte nei silenzi delle stanze mentre dormono o alla donna semplice colta in una voluttuosa danza».

Il mondo della danza e i suoi retroscena sono i soggetti di Soul in feet, singolare progetto fotografico di Darian Volkova, danzatrice professionista di San Pietroburgo con la passione della fotografia. In quanti raccontano la vita delle ballerine e quello che succede nei grandi teatri?

Darian Volkova1

Senza dubbio in tantissimi, ma lo sguardo di chi come Darian appartiene a questo mondo è sicuramente più affascinante e sorprendente. Sul suo blog si presenta in pochissime parole, il teatro e la danza fanno parte di lei da una vita, ma il suo racconto autentico e toccante è nelle immagini: Soul in feet è un omaggio a quest’arte performativa di cui cattura salti svettanti e pose delicate, momenti di fatica e istanti di riposo, danzatori alla sbarra, sul palco o in posa solo per lei.

bimba turchiaLa forza dell’innocenza contro le forze dell’ordine. Una bimba di pochi mesi, figlia di migranti siriani, gattona verso il cordone della polizia che sbarra il passaggio ai profughi sull’autostrada Istanbul-Edirne. La scena è stata immortalata dai fotografi presenti ed è diventata immediatamente virale sui social network. Insieme alla bimba, una folla di migranti attende che le forze dell’ordine li lasci oltrepassare il confine con la Grecia.

Lo scorso giugno la fotografa americana Allison Joyce ha assistito al matrimonio di Nasoin Akhter, 15 anni, e Mohammad Hasamur Rahman, 32, a Manikgani nel Bangladesh. “La sposa più triste che abbia mai visto”, ha commentato Joyce sul suo account Instagram.

matrimonio bangladesh

Nelle immagini la giovane tiene gli occhi bassi, ma paura e rassegnazione non sfuggono all’obbiettivo della fotografa. Quella di Nasoin è una storia molto comune in Bangladesh, un paese in cui povertà e tradizione spingono ogni anno molte famiglie a maritare ragazze anche più giovani.

C’è anche un italiano tra i dodici finalisti dell’Environmental Photographer of the Year, il concorso fotografico che premia i migliori scatti a tematica ambientale e naturalistica.

foto luca catalano gonzaga

I lavori inviati per partecipare all’edizione 2015 sono stati oltre 10mila, provenienti da sessanta Paesi del mondo. Il fotografo che rappresenta l’Italia è Luca Catalano Gonzaga con The Devil’s Gold (“L’oro del Diavolo”), uno scatto che immortala un minatore di zolfo immerso nelle esalazioni tossiche di un cratere vulcanico in Indonesia.

bimba sirianaL’orrore della guerra può essere esemplificato in un questo toccante scatto del 2014 del fotografo Osman Sagırlı, in cui una bimba siriana di 4 anni alza le mani in segno di resa dopo aver scambiato l’obiettivo della macchina fotografica per un’arma. Lo scatto è stato da poco pubblicato via Twitter dalla fotogiornalista Nadia O. AbuShaban e ça va sans dire ha commosso il web diventando virale in Rete.

“Hudea, che è il nome della protagonista dello scatto, è arrivata lo scorso dicembre nel campo profughi di Atmeh, vicino al confine tra la Siria e la Turchia”, ha raccontato alla Bbc Sagirli aggiungendo: “Quel giorno stavo utilizzando un teleobiettivo e la bimba ha pensato che fosse un’arma.

Sarà firmato Helmut Newton il calendario Pirelli 2014. Per celebrare «The Call» Pirelli ha infatti scelto di non produrre un calendario ma di svelare, per la prima volta, il Calendario del 1986, quello che il fotografo scattò in Italia, che non fu mai pubblicato e che per tutto questo tempo è stato conservato negli archivi storici e mai esposto.

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Il bacio di Vancouver, Richard Lam

Posted: 24th Giugno 2011 by eXpLoIt in Foto d'autore
Tags: , ,

Due giovani che si baciano stesi in mezzo alla strada mentre accanto a loro scoppia la guerriglia urbana. Il «Vancouver Riot Kiss», un’immagine del fotografo dell’agenzia Getty, Richard Lam.

La foto è stata paragonata ad altre immagini iconiche di baci del passato: come quello di «Day in Times Square» di Alfred Eisenstaedt del 1945 oppure, «Bacio all’Hotel de Ville» di Robert Doiseneau.

La barricata della strada

Posted: 2nd Maggio 2011 by Giovanna in Foto d'autore, Robert Doisneau
Tags:

Lezione di ballo

Posted: 27th Aprile 2011 by Giovanna in Alfred Einsebstaed, Foto d'autore
Tags:

Mia dolcissima mater

Posted: 13th Aprile 2011 by Giovanna in Anne Geddes, Foto d'autore
Tags: ,

Mia madre gemette ! Mio padre pianse !
Nel periglioso mondo balzai, impotente e nudo
Lamentandomi forte, come un fantasma celato in una nube.

William Blake

Bacio all’Hotel de Ville

Posted: 7th Aprile 2011 by Giovanna in Foto d'autore, Robert Doisneau
Tags:

Quel bacio a Parigi più forte di ogni verità …

Erano i tempi del Café de Flore, della Piaf. E la Gréco cantava Prévert Madame Délebart
ha venduto la prima stampa della foto a 185 mila euro

Bouquet di giunchiglie

Posted: 3rd Aprile 2011 by Giovanna in Foto d'autore, Robert Doisneau
Tags: