Archive for the ‘Cronaca’ Category

I supporti magnetici che contenevano le intercettazioni fondamentali nelle inchieste si sono deteriorati e a causa di questo incidente 47 imputati in processi di Camorra potrebbero essere assolti. Ne dà notizia Il Mattino di Napoli. Tra i possibili “beneficiari” si trovano boss dei clan di camorra Nuvoletta e Abbinante, e anche il killer del giornalista Giancarlo Siani. La Procura ha chiesto il non luogo a procedere e l’assoluzione.

intercettazioni

L’incredibile vicenda è legata al deterioramento dei supporti sui quali quasi 15 anni fa sono state registrate intercettazioni disposte nell’ambito di una inchiesta sul traffico internazionale di droga.

L’odissea dei due marò italiani in India si trascina ormai da più di quattro anni. Queste le tappe salienti della vicenda che ha aperto un contenzioso tra Roma e New Delhi: – 15 febbraio 2012: due pescatori indiani vengono uccisi dagli spari che li centrano a bordo della loro barca al largo delle coste del Kerala.

marò

Della loro morte vengono accusati i due marò in servizio anti-pirateria sulla petroliera Enrica Lexie, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, fermati il 19. Ne nasce uno scontro con l’Italia sulla giurisdizione del caso.

Strappava i denti senza anestesia ai suoi pazienti e secondo l’accusa lo faceva con l’unico scopo di ottenere i rimborsi sanitari. Il “dentista dell’orrore”, nomignolo guadagnato a suon di torture, è stato condannato a 8 anni di reclusione da un tribunale francese.

dentista

I giudici della città di Nevers hanno anche vietato a Jacobus van Nierop, 51 anni, di esercitare come dentista e l’ha multato 10.500 euro per aver causato gravi danni ai pazienti estraendo denti sani, tra cui fratture alla mascella, ascessi ricorrenti e setticemie.

 

«Hai provato a chiudere bene le gambe per evitare la violenza?». Questa è stata la domanda che si è sentita rivolgere una donna spagnola, incinta al quarto mese, che aveva denunciato l’ex compagno per le «ripetute violenza fisiche e psicologiche».

E a chiederglielo è stata una donna, giudice del tribunale di Vitoria, la capitale dei Paesi Baschi.

La vicenda è stata portata alla luce dall’associazione «Clara Campoamor», che si occupa proprio della difesa dei diritti delle donne. Tutto è successo a febbraio: la donna, incinta al quarto mese, come racconta la presidente dell’associazione Blanca Estrella, si era presentata al commissariato di polizia di Vitoria per denunciare «maltrattamenti fisici e psicologici» e «due episodi di violenza sessuale» da parte dell’ex compagno. Il giorno dopo era stata interrogata da Maria del Carmen Molina Mansilla, responsabile dei processi legati alla violenza di genere presso la Corte di Giustizia di Vitoria.

carabinieriAdolf Hitler fermato e incarcerato a Firenze per guida in stato di ebbrezza. Non è uno scherzo ma esattamente quanto accaduto nei giorni scorsi a Legnaia, rione del capoluogo toscano.

Ovviamente non si tratta del Fuhrer tedesco e leader nazista bensì di un più innocuo 46enne di origini peruviane ma da anni residente in Italia.

Comprensibile la sorpresa dei carabinieri fiorentini della locale stazione quando, alla vigilia di Natale, hanno scoperto che dovevano notificare un provvedimento di arresti domiciliari emesso dai giudici del tribunale di sorveglianza di Firenze nientemeno che ad Adolf Hitler.

armi chimicheL’Isis ha rubato «armi chimiche» nascoste in «alcuni depositi sotterranei segreti» nel deserto della Libia «non presidiati appropriatamente» e le ha trasferite al nord. Lo sostiene Ahmed Geddafi Al-Dam uno dei cugini del defunto rais Muammar Gheddafi in un’intervista esclusiva a Russia Tv, precisando di esserne venuto a conoscenza attraverso alcune sue fonti a Tripoli: «Ci sono stati due casi già noti di furto di agenti chimici – ha rivelato – e sono stati già usati».

studente musulmanaAlcuni studenti del liceo Brocchi di Bassano, in provincia di Vicenza, avrebbero rifiutato di prendere parte al minuto di silenzio dedicato alle vittime di Parigi. I minorenni sarebbero tutti di fede musulmana e la notizia ha colto di sorpresa anche il preside della scuola.

Pronta la condanna dell’onorevole della Lega Nord Mara Bizzotto: “Vanno espulsi”. Un episodio analogo era successo anche a Varese qualche giorno dopo gli attentati.

Come riporta Vicenza Today, era stato proprio il preside del Liceo, Gianni Zen, con una circolare a chiedere agli studenti un minuto di raccoglimento in memoria dei 130 morti del 13 novembre in Francia. Ma sembra che non tutti gli studenti abbiano voluto partecipare al ricordo.

L’ennesimo caso di truffa telematica: una mail che porta il temutissimo nome di Equitalia potrebbe arrivarvi nelle vostre caselle al solo scopo di impadronirsi delle vostre informazioni riservate (vedi password e codici di conti bancari).

equitalia

A denunciare l’ennesimo tentativo di phishing è stata la stessa Equitalia su segnalazione dal Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche). – Numerosi utenti infatti hanno segnalato di aver ricevuto e-mail truffa, con mittente fatture@gruppoequitalia.it, equitalia@sanzioni.it, servizio@equitalia.it, noreply@equitalia.it o simili, contenenti presunti avvisi di pagamento di Equitalia e che invitano a scaricare file o a utilizzare link esterni.

È proprio vero, l’amore va oltre la morte. L’amore, solo l’amore, può dare la forza a un uomo che ha appena perso la moglie ed è rimasto solo con un bimbo di 17 mesi, di mettersi davanti a un computer per urlare a quei terroristi: «Voi che avete ucciso mia moglie, non avrete mai il mio odio».

lettera-parigi

Se c’è qualcosa che possiamo imparare dall’assurdo, la troviamo nelle parole di Antoine Leiris, uno dei simboli di questa maladetta strage di Parigi. A 34 anni è rimasto solo a crescere suo figlio perché un venerdì sera qualcuno in nome di chissà cosa gli ha ammazzato Hélène «l’amore della sua vita». Ci ha sperato fino all’ultimo che un miracolo potesse accadere. Invece no, Hélène è morta. A lui il compito di riconoscerne il corpo: era ancora bella, come l’aveva conosciuta 12 anni fa. Oggi su Facebook Antoine si rivolge ai terroristi. Il suo manifesto d’amore deve essere un esempio. Per tutti.

È arrivato con il suo pianoforte portatile e si è messo a suonare “Imagine” di John Lennon di fronte al Bataclan di Parigi. Sullo strumento, bianco su nero, il simbolo della pace.

parigi bataclan

Dalle sue dita scaturiscono note di speranza davanti a quella sala concerti che ieri sera si è trasformata in un teatro di paura, sangue e violenza. Il pianista, diventato per il tempo di una canzone l’attrazione principale di fotografi e giornalisti, si chiama Davide Martello ed è italo-tedesco: appena finito di suonare si è dileguato. Per lui, lacrime e applausi. E la speranza che un giorno, quanto immaginato da Lennon possa diventare realtà.

È il più forte uragano mai registrato nell’emisfero occidentale. Così il centro nazionale per gli uragani di Miami descrive l’uragano Patricia che dovrebbe abbattersi sulle coste messicane nelle prossime ore. L’uragano, partito da una categoria bassa, nelle ultime ore si è rafforzato arrivando alla temuta categoria 5 con una pressione nel suo occhio di 895 millibar, la più bassa mai registrata. Sarà in grado di produrre onde alte 8 metri e porterà con sè parecchi millimetri di pioggia.

uragano-patricia

Secondo l’Organizzazione mondiale della meteorologia (World Meteorological Organization) delle Nazioni Unite, Patricia è paragonabile al Tifone Haiyan che nel 2013 ha ucciso nelle Filippine 6.300 persone. In questo momento sono 34 le località “in allerta” negli Stati messicani di Jalisco, Nayarit e Colima a causa dell’arrivo, previsto entro qualche ora.

L’epopea del Cepu, la mistica del Cepu, l’accademia del Cepu! Tutto finito: addio laurea facile, addio didattica cepuizzata. Il più noto istituto di preparazione agli esami universitari ha chiesto il fallimento, mentre la Procura di Roma valuta la bancarotta per distrazione.

cepu

Così la creatura fondata da Francesco Polidori viene bocciata in economia e soprattutto in commercio. «Con noi ce la puoi fare» era lo slogan magico che ha permesso al Cepu di primeggiare nella nebulosa galassia degli istituti privati che «accompagnano» alla laurea. I testimonial si chiamavano Antonio Di Pietro, Enrico Papi, Alex Del Piero, Valentino Rossi, Bobo Vieri… Il sottotesto era molto chiaro: se Bobo riesce a prendere una laurea ce la puoi fare anche tu.

maròUna svolta sul caso dei due marò potrebbe arrivare dalle carte depositate dall’India al Tribunale del Mare di Amburgo. Carte che dovevano avere lo scopo di provare la loro colpa e che ora rischiano invece di scagionarli.

Secondo il Quotidiano Nazionale, infatti, tra i documenti c’è la relazione dell’autopsia. Dalla quale emerge che i proiettili che hanno ucciso i pescatori indiani sono diversi da quelli in dotazione ai marò.

Il referto autoptico parla infatti di un’ogiva, estratta dall’anatomopatologo K.S. Sasikala dal corpo di una delle vittime, lunga 31 millimetri, con una circonferenza di 20 millimetri alla base e di 24 nella parte più larga. Proiettili decisamente diversi dal calibro 5,56 Nato in dotazione ai marò, che utilizzano i fucili mitragliatori Beretta AR 70/90 e Minimi.

Filma turiste sotto le gonne a Pisa

Posted: 1st settembre 2015 by Giovanna in Cronaca
Tags: ,

Per oltre mezz’ora nella piazza dei Miracoli di Pisa, quella della celebre Torre Pendente, ha filmato con il telefonino le parti intime delle turiste che indossavano gonne corte.

pisa

Ma è stato scoperto da una coppia indiana residente a Londra – un giornalista della Bbc e la fidanzata -, che ha dato l’allarme alle forze dell’ordine. Denunciato per molestie sessuali un pisano di 63 anni. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio. Intervenuti i carabinieri e la polizia municipale.