A sei giorni dalla fine delle gare di Rio 2016, le medaglie conquistate dall’Italia sono 23, suddivise in 8 ori – l’ultimo conquistato ieri da Elia Viviani -, 9 argenti, e 6 bronzi. Questo significa che, attualmente, i premi che devono essere elargiti dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano corrispondono a 2 milioni e 75mila euro.

Oro-Rio-2016

Per chi raggiunge il gradino più alto del podio è previsto, infatti, un importo corrisposto di 150mila euro lordi, 10mila in più rispetto a Londra 2012. La medaglia d’argento viene corrisposta con 75mila euro e il bronzo 50mila. Secondo gli obiettivi di 25 medaglie, l’Italia è in piena tabella di marcia.

L’atleta che si candida a ricevere il compenso più alto – della squadra azzurra ma anche dell’intera Olimpiade – è il toscano Niccolò Campriani che, grazie ai due ori nel tiro a segno (carabina 10 metri ad aria compressa e carabina 3 posizioni 50 metri), ha guadagnato complessivamente 300mila euro. Nella classifica dei “paperoni” dei Giochi, Campriani è preceduto solo da Joseph Schooling di Singapore che, per aver vinto i 100 farfalla davanti a Michael Phelps, riceverà un importo di 625mila euro.

Oltre a Singapore gli Stati che pagano meglio la conquista della medaglia d’oro sono Indonesia (343mila euro circa), Azerbaijan (circa 228mila) e Kazakistan (205mila). La Francia verserà a chi vince l’oro 59mila euro, la Russia 54mila, la Cina 28mila, la Germania circa 20mila più benefici, Canada ed Australia ‘appena’ 13mila. Non saranno remunerati in moneta gli atleti della Gran Bretagna, Norvegia e Svezia, ma riceveranno incentivi finanziari e sponsorizzazioni pluriennali.

(Fonte: quotidiano.net)

*